NEWS BIOGRAFIA PERFORMANCE MOSTRE PERSONALI MOSTRE COLLETTIVE CATALOGHI VIDEO VENDITA flag-italy.png
 facebook-icon-web.jpg youtube-icon.png   foto Federico Cozzucoli myhomegallery
CRIB
P-FILES
IL DIALOGO
CRISTI, SANTI  E MADONNE!
GENESI 19
GENESI 3
OPERA POSTUMA
PERFORMANCE VIDEO PERFORMANCE WORK
  • Performance workvisione della mostra - foto Valeria Demuru
  • Performance workvisione della mostra - foto Valeria Demuru
  • Performance workvisione della mostra - foto Valeria Demuru
  • Performance workvisione della mostra - foto Valeria Demuru
  • Performance workvisitatatrice della mostra - foto Valeria Demuru
  • Performance workvisitatori della mostra - foto Valeria Demuru
  • Performance workvisitatori della mostra - foto Valeria Demuru
  • Performance workil trittico "Gloria"
carousel jquery by WOWSlider.com v5.4

 


federico.cozzucoli
federicocozzucoli@gmail.com
+393473327194

Fonte primaria d'ispirazione dell'artista e fine ultimo della sua poetica culminante nella propria auto celebrazione. In questo senso, si definisce e acquista importanza la performance nelle opere di Federico Cozzucoli. Al di lÓ del significato simbolico, come in una sacra rappresentazione, l'artista coinvolge il pubblico, che non Ŕ pi¨ un semplice spettatore ma Ŕ chiamato a partecipare all'azione che si compie. La teatralitÓ qui non Ŕ finzione, al contrario diventa uno strumento di ricerca di veritÓ e di valori universali di cui il Cozzucoli si fa portavoce.
L'intento dell'operazione, intitolata Performance video / Performance work, Ŕ quello di sviluppare due momenti della rappresentazione artistica di Federico Cozzucoli: il primo Ŕ caratterizzato dalla presentazione della performance attraverso la proiezione dei video realizzati in corso d'opera, l'altro, invece, consiste nell'allestimento dei lavori nati dalle performance. I video sono una rielaborazione delle tre performance pi¨ importanti eseguite finora dall'artista, Gloria, CozzuFUcoli e Simonia. La rappresentazione di Gloria, realizzata il 7 febbraio 2002, Ŕ il primo tentativo di celebrare l'analogia tra arte e religione. Il culmine della performance Ŕ raggiunto dall'artista che interpretando le parole di S. Paolo, cosparge d'oro il proprio corpo nudo, glorificandosi, "ad immagine del suo Creatore". La celebrazione della morte, interpretata nel suo significato strettamente religioso, Ŕ il contenuto della seconda performance intitolata CozzuFUcoli, realizzata il 22 novembre 2002 nella Basilica di San Clemente a Roma. La rappresentazione del funerale dell'artista, oltre che offrire lo spunto per una riflessione sul timore collettivo della morte, Ŕ anche un momento provocatorio in cui l'artista vuole mostrare il pensiero e l'interpretazione comune verso le formule tradizionali del rito. Infine, l'ultimo video, nasce dal montaggio delle immagini riprese nel corso di Simonia, installazione - performance allestita nei locali di Argillateatri il 13 settembre 2003. Interpretando il termine "simonia" che, in ambito religioso, si riferisce al peccato della compravendita della fede commesso da parte di chi pensa di credere e operare nel nome di Dio, l'artista compie una serie di azioni simboliche con l'intenzione di riproporre schemi e formule semplici ma stereotipate, scevre da qualsiasi interpretazione parodistica.
Dal punto di vista creativo, per Federico Cozzucoli la performance non ha un valore fine a se stesso, dal momento che nasce con il preciso scopo di presentare il lavoro artistico. L'esibizione evidenzia gli elementi - simbolo che fanno parte integrante di un percorso produttivo all'interno del quale prendono forma i lavori. Fotografie scattate con la Polaroid, frammenti di quotidiani, riviste e pagine web diventano il punto di partenza per l'elaborazione di una pittura talvolta caratterizzata da una forte connotazione espressionistica, nella quale la partecipazione soggettiva dell'artista si concretizza nell'intervento manuale che conserva il senso dell'artigianalitÓ. Evidente il richiamo all'icona bizantina nella particolare cura rivolta alla figura che trascende dalla sensibilitÓ corporea per trasformarsi in puro concetto. L'utilizzo dell'oro, come sfondo o semplice ornamento, oltre a conferire ai lavori un tono sacrale e ieratico, in linea con la poetica di costante ispirazione religiosa, assume senz'altro la funzione di rendere divino il soggetto umano e l'azione che in quel momento sta compiendo. Le opere in esposizione dal 1 ottobre all'Arcivernice sono indicative ai fini dello sviluppo di un percorso stilistico, oltre che concettuale, di gran valore. L'installazione composta dal Tempio, la statua Venerazione e i cd degli Apostoli risalgono al 2003 e sono tratte dall'opera Simonia, mentre, le rielaborazioni del funerale di CozzuFUcoli, realizzate in tecnica mista, sono nate nel 2004/2005. L'ultima triade Ŕ rappresentata dalle immagini fotografiche realizzate durante la performance Gloria e il magnifico trittico stampato su tela e impreziosito dalla foglia oro.

ERICA OLMETTO
FEDERICO COZZUCOLI